Matteo Lanfranchi


Matteo LanfranchiNel 2001 si diploma come attore alla Scuola d’Arte Drammatica Paolo Grassi di Milano. Lavora con Gabriele Vacis, Michele Di Stefano e gli MK, Claudio Morganti. Ha recitato in Italia, Germania, Francia, Austria, Svizzera, Slovenia, Repubblica Ceca. Nel 2005 vince con la compagnia A.T.I.R. il premio Hystrio-Arlecchino d’Oro con Troiane. Nel 2006 vince con la compagnia Eccentrici Dadarò il premio Eolo ETI come miglior spettacolo dell’anno con Per la strada. Nel 2007 fonda Effetto Larsen, sua attuale compagnia. Il suo primo spettacolo, Dukkha – azione privata, vince la menzione speciale al Festival SubUrbia e il concorso Movin’Up del GAI – Giovani Artisti Italiani. Nel 2008 vince il secondo premio al Festival Internazionale di Regia con Lo sguardo di Amleto. Nel 2009 vince il primo premio al Festival di drammaturgia urbana Borgo Teatro con la performance TUO/OUT. Sempre nel 2009 vince il bando per la Biennale Giovani Artisti d’Europa e del Mediterraneo con Aggregazione. Nel 2010 sviluppa la terza e ultima parte del progetto Dukkha, Elogio del disagio – ovvero il fallimento dell’azione, e la performance urbana di massa STORMO, entrambi prodotti dal Danae Festival di Milano. Nel 2011 realizza per l’Accademia delle Belle Arti di Brera la performance urbana Underground Trip, primo evento performativo nella storia della metropolitana milanese.