Compagnia Lab 121

claudioClaudio Autelli
Regista

Direttore artistico dell’Associazione culturale LAB121 di Milano.
Laureato in Discipline Economiche e Sociali presso L’Università Commerciale “Luigi Bocconi”, si diploma in Regia Teatrale presso la Scuola d’Arte Drammatica “Paolo Grassi” di Milano nel 2005.
Nel triennio 2006/09 è regista residente del Teatro Litta Stabile d’Innovazione di Milano all’interno del progetto “Work in Progress” patrocinato dall’Ente Teatrale Italiano.
Nel biennio 2010/12 partecipa al Progetto “L’isola della pedagogia” (Premio Ubu 2013). Corso di Pedagogia della Scena organizzato da Fondazione Venezia, diretto dal Maestro Anatolij Vasiliev.
Collabora con diverse realtà nazionali come:
– Teatro Litta Stabile d’Innovazione di Milano, per il quale ha messo in scena “Antigone” di J. Anouilh, (2007) “L’amante” di H. Pinter (2009), e “Otello” di W. Shakespeare, vincitore nel 2008 del premio “Nuove Creatività” indetto dall’ETI.
– Centro di Ricerche Teatrali di Milano (CRT) con il quale ha progettato e diretto lo spettacolo “La licenza” (2008) e nel 2010 “La morte di Ivan’Ilic” tratto da Lev Tolstoj.
– Fondazione Pontedera Teatro per il quale nell 2011 ha messo in scena un adatttamento da “Romeo e Giulietta” di W. Shakespeare, con e T. Litta di Milano e LAB121.
– Fondazione Teatro Fraschini di Pavia. Ha diretto una masterclass per gli attori diplomati della loro scuola arrivando a mettere in scena “Risveglio di Primavera” di F. Wedekind, in scena nel 2013 al T. Out Off di Milano.

Ha lavorato come assistente regista per Emma Dante e Antonio Syxty. Per LAB121 ha curato la regia de:
– “L’Insonne” tratto da “Ieri” di A. Kristof co-prodotto da CRT – Milano. Debutto al Teatro dell’Arte di Milano a febbraio 2014.
Vincitore del premio nazionale IN-BOX 2015 e selezione “Visionari” di Kilowat Festival 2015. Attualmente in tournée in diverse città d’Italia e invitato a numerosi festival come :Festival delle colline torinesi 2016, Teatri di vetro 2015, Operaestatefestival 2015.
– “L’inquilino del terzo piano” Tratto dal romanzo di Roland Topor. Produzione LAB121 con il sostegno di E45 Napoli Fringe Festival 2015 e MTM Teatro Litta di Milano. Anteprima a Castel Sant’Elmo, Napoli. Giugno 2015. In tournée.
In cantiere:
– “Ritratto di donna araba che guarda il mare” di Davide Carnevali. Testo vincitore del Premio Riccione 2013. Prod. LAB121 con il sostegno di Premio Riccione per il teatro e NEXT 2015. Anteprima a dicembre 2016. In Tournée nel 2017. Piazze principali: Roma Teatro Orologio (aprile 2017) e Milano (giugno 2017).

All’attività di regista si affianca da tempo quella di insegnamento collaborando con diverse realtà teatrali nazionali.
Nel 2012 partecipa al Laboratorio internazionale della Biennale Teatro di Venezia coordinato da Luca Ronconi su “Questa sera si recita a soggetto” di L. Pirandello.
Nel 2014 ha condotto un percorso di perfezionamento per la scuola di specializzazione “Società filodrammatica piacentina”, mettendo in scena al Teatro Filodrammatici di Piacenza, “Lysistrata/Occupyeverything”.
Nel 2014 ha collaborato alla conduzione del “Workshop internazionale di teatro d’ombre” organizzato da Teatro Gioco Vita e diretto da Fabrizio Montecchi.
www.claudioautelli.it

Raffaele RezzonicoRaffaele Rezzonico
Drammaturgo

Lavora come drammaturgo e autore per il teatro e il cinema della realtà e come ideatore e conduttore di interventi di formazione e arte partecipata. Fra i suoi ultimi lavori La Soglia Giardino (teatro-danza, di e con Raffaele Rezzonico e Flora Vannini), L’insonne, (teatro, regia di Claudio Autelli – Premio Inbox 2015), Ninì (film, regia di Gigi Giustiniani – Genziana d’oro al Trento Film Festival 2015), Milena (teatro, con Elisa Bottiglieri – Premio Intransito 2014), Montagna dei Vivi (film, regia di Gigi Giustiniani, pp Festival Visions du Réel, Nyon, 2013), Milano 55.1 – Cronaca di una settimana di passioni (f.c. Festival Locarno 2011), La morte di Ivan Il’ic (teatro, Teatro dell’Arte di Milano, 2010). È laureato in Lettere Classiche e ha un dottorato di ricerca in Neuroscienze cognitive. È socio fondatore di Associazione Mirmica (interventi di teatro sociale) e di La Fournaise (produzione cinematografica).

Alice ContiAlice Conti
Attrice

Si forma con il Balletto Civile di Michela Lucenti (2004 – 2008). A Londra studia drammaturgia contemporanea alla Royal Academy of Dramatic Arts con Brian Stirner. Studia e poi lavora con Emma Dante (“Carmen”), Valter Malosti (“Macbeth”), Claudio Autelli (“Risveglio di primavera”, “L’Insonne” – vincitore INBOX 2015, “L’Inquilino” – vincitore Fringe Napoli 2015), Sabino Civilleri e Manuela Lo Sicco (“Educazione Fisica”). Nel 2011 fonda il gruppo teatrale nomade ORTIKA e dirige “On Incompleteness of Life” performance site-specific per otto performer. Nel 2012 si laurea in Antropologia culturale con una tesi di ricerca sul C.I.E. per stranieri. Scrive insieme a Chiara Zingariello – con cui costituisce il nucleo di ORTIKA – “Amy&Blake. Concerto per le ultime parole d’amore” spettacolo che dirige e interpreta, tutt’ora in tournée in italiano e in inglese. Alla Biennale di Venezia 2012 e 2013 e nel workshop di Declan Donnellan. Pur senza diploma di accademia nazionale è l’unica attrice italiana selezionata all’Ecole des Maitres 2013 diretta da Costanza Macras e lo spettacolo creato “1991. A science fiction about Central Asia” e presentato nei teatri nazionali di Italia, Portogallo, Belgio e Francia. Nel 2014 debutta nel nuovo lavoro di Pietro Marullo con l’ensable internazionale creatosi all’Ecole des Maîtres: “Nomade Romance” al Theatre de Poche Bruxelles. Dal 2014 insegna nella scuola di LAB121 a Milano. Sulla base della sua ricerca di tesi scrive, dirige e interpreta “Chi ama brucia. Discorsi al limite della Frontiera” di ORTIKA; lo spettacolo nel 2014 vince il bando Anteprima (PI), il Festival Direction Under30 (RE) e il Premio Giovani Realtà del Teatro – giuria giornalisti (UD); nel 2015 vince il Festival 20 30 (BO) e riceve il patrocinio di Amnesty International. Dal 2015 lavora con la compagnia Zaches Teatro (“Pinocchio” finalista INBOX 2015) e Taverna Est di Sarasole Notarbartolo (“VAS”, “La Danse des Amants” NapoliTeatroFestival). E’ al lavoro su “ERINNI. O del rimorso” il nuovo spettacolo di ORTIKA finalista Premio Giovani Realtà del Teatro, produzione Teatro della Caduta che sarà in anteprima al Festival HORS del Teatro Litta a Milano.

Umberto TerrusoUmberto Terruso
Attore

Si diploma nel 2005 presso l’ Accademia dei Filodrammatici, dove studia, fra gli altri, con Nikolay Karpov, Peter Clough, Teresita Fabris, Bruno Fornasari, Massimiliano Cividati.
Continua il suo percorso formativo frequentando laboratori e seminari tenuti da Claudio Tolcachir, Marcello Magni, Serena Sinigaglia, Dominique De Fazio, Emma Dante, Cristina Pezzoli, Walter Leonardi e Cesar Brie.
Lavora in teatro con diversi registi, tra cui Cesar Brie (Viva l’Italia), Luca Ronconi (Odissea: doppio ritorno), Giulio Bosetti (Sior Todero brontolon e Sei personaggi in cerca d’autore), Giuseppe Emiliani (La bottega del caffè), Corrado d’ Elia (Cyrano de Bergerac e Le nozze dei piccolo borghesi), Bruno Fornasari (Cuore di cane e Giamburrasca, il musical!), Massimiliano Cividati (Antonio e Cleopatra), Walter Manfrè (La cerimonia) e altri giovani registi milanesi, tra cui Silvia G. Mendola (Le relazioni pericolose), Claudio Autelli (Antigone di J. Anouille) e Greta Zamparini (Quanto vuoi?)
Nel 2009 è autore e interprete di Assenti per sempre, monologo vincitore della “borsa di lavoro Alfonso Marietti” (indetta dall’Accademia dei Filodrammatici di Milano).
Nel 2011 fonda la compagnia Oyes, che produce gli spettacoli (Effetto Lucifero, Luminescienz, Va tutto bene) in stagione al Teatro Filodrammatici di Milano dal 2011 al 2014.

Francesco VillanoFrancesco Villano
Attore

E’ attore e regista.Dal 1991 studia danza contemporanea con Gloria Pomardi. Nel 2000 si diploma all’Accademia Nazionale D’Arte Drammatica “Silvio D’Amico” di Roma. Nel 2002 partecipa all’Ecole des Maitres, scuola internazionale di perfezionamento teatrale, guidato da Denis Marleau e Jan Fabre. Lavora continuativamente in teatro con J. S. Sinisterra, D. Iodice, E.Dante, A. Latella, C. Rifici, P. Sepe, S. Sinigaglia, G. Cobelli, C. Autelli, L. Colavero, C. Inesi, B. Duhm, A. Fabrizi. Con Per Amleto di M. Dalisi vince il Premio Dante Cappelletti 2007 e con Otello di C. Autelli il premio Nuove Creatività E.T.I. 2009. Nel 2010 fonda con Marco Cacciola e Michelangelo Dalisi la compagnia InBalia. Nel 2011 debutta nella regia con Piccoli Pezzi Poco Complessi di Magdalena Barile e Sonata per ragazza sola, omaggio a Irene Nemirovskj.

michele-di-giacomoMichele Di Giacomo
Attore

Nasce a Cesena. Si diploma alla Scuola D’Arte Drammatica Paolo Grassi. Dopo il diploma segue un percorso di perfezionamento col maestro Massimo Castri nei Corsi di Alta Formazione ERT 2007 e 2009 e viene da lui diretto negli spettacoli: Alcesti, Così è se vi pare e La presidentessa. Lavora tra gli altri con Daniele Salvo, Massimo Navone, Maurizio Schmidt, Giuseppe Emiliani, Marco Plini, Bruno Fornasari e con le giovani compagnie Dionisi ed Incauti. A Milano lavora per il Teatro Carcano e per il Teatro Filodrammatici. Nella sua formazione incontra inoltre Carmelo Rifici, Antonio Latella, Nicole Kerbergere, Declan Donnellan ed Emma Dante. E’ anche drammaturgo e regista negli spettacoli In Trincea, spettacolo sostenuto da ERT e Le Brigantesse e regista ed attore in Le Buone Maniere, monologo sulla vita criminale di Fabio Savi della BAnda della Uno Bianca. Al cinema lavora con Silvio Soldini. In televisione prende parte alle fiction Terapia d’urgenza e Anna German, un angelo dal paradiso e nelle sitcom Piloti, Gamers, Cinemaniacs oltre che in numerose pubblicità come attore e speaker.
Nel 2013/2014 si laurea presso l’Alma Mater Studiorum di Bologna in Lettere Moderne indirizzo storico-artistico con 110 e lode.

Marcello MocchiMarcello Mocchi
Attore

Nasce a Milano il 5 novembre 1985. Laureato a pieni voti in lettere moderne alla facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Pavia, si diploma nel 2013 alla Scuola d’Arte Drammatica Paolo Grassi di Milano dove lavora, tra gli altri, con Giampiero Solari, Valerio Binasco, Maurizio Schmidt, Maria Consagra, Massimo Navone, da quest’ultimo diretto nello spettacolo Storia di Qu di Dario Fo e Franca Rame in scena al Piccolo Teatro di Milano. Nel 2015 è attore nello spettacolo Dodici uomini arrabbiati di Reginald Rose prodotto e rappresentato al Teatro San Babila di Milano con la regia di Marco Vaccari. Nello stesso anno con la regia di Paola Galassi debutta al Teatro Zelig con lo spettacolo comico La peggio classe. Nel 2013 lavora come attore alla tragicommedia A.M.L.E.T. prodotta e rappresentata al Teatro Franco Parenti e nello stesso anno e’ diretto dal regista Giampiero Solari in Attori o corsari in onda su Sky Arte HD. Dal 2011 partecipa ad un corso di formazione condotto da Claudio Autelli terminato con la produzione di Risveglio di Primavera da F.Wedekind nel Gennaio 2012 in scena al Teatro Out Off di Milano nel maggio dello stesso anno. Nel Giugno 2010 consegue il diploma triennale della “Scuola di teatro – Corso per attori” del Teatro Fraschini di Pavia, diretta da Angela Malfitano. Ha seguito numero si seminari teatrali tenuti, tra gli altri, da Claudio Morganti, Fausto Paravidino, Isadora Angelini, Marco Manchisi e un percorso di studio sulla Commedia dell’Arte con Marta Dalla Via (compagnia Pantakin). Collabora con le compagnie teatrali Jorghe-teatrini visibilie Chronos3 con cui lavora a numerosi spettacoli.

Giulia Viana
Attrice

Nel 2004 si diploma al Liceo Scientifico E. Fermi di Arona (NO).
Nel 2005 si diploma al corso di Nouveau Cirque alla Scuola di Teatro A. Galante Garrone di Bologna. Nel 2007 si diploma all’Accademia dei Filodrammatici di Milano e vince la borsa di studio “G. Chiodi”. Durante l’Accademia dei Filodrammatici studia con Massimo Loreto, Karina Arutyunyan, Riccardo Pradella, Massimiliano Cividati, Bruno Fornasari, Peter Clough, Nicolaj Karpov, Ambra D’amico. Terminata l’Accademia continua i suoi studi e, fra gli altri, incontra: Giorgio Barberio Corsetti, Leo Muscato, Emma Dante, Serena Sinigaglia, Filippo Timi, Nicole Kehrberger, César Brie. Vince con lo spettacolo Le rotaie della memoria il Premio A.N.P.I. Cultura 2008, da lei scritto ed interpretato. Nel 2009 fonda insieme a Giacomo Ferraù la compagnia Eco di fondo, scrivendo ed interpretando diversi spettacoli tra cui Nato ieri (finalista Premio Scenario Infanzia 2012), Sogni, Le rotaie della memoria, Coppia aperta, quasi spalancata, I Candidi. Collabora con la Compagnia di Gianni e Cosetta Colla dal 2010. In teatro va anche in scena con:
La fattoria degli animali di Orwell, regia Bruno Fornasari (Teatro Filodrammatici, 2008);
Le notti bianche di Dostoevskij, regia Francesca Cavallo (Teatro Filodrammatici, 2010);
La morte di Ivan Il’ic di Tolstoj, regia di Claudio Autelli (Crt, Teatro dell’arte, 2010);
Le furberie di Scapino di Moliere, regia di Roberto Trifirò (Teatro Out Off, 2010);
nel ruolo di Giulietta in Romeo e Giulietta di Shakespeare, regia di Claudio Autelli (produzione Pontedera teatro-Teatro Litta Milano, 2011);
Cechoviana, regia di Karina Arutyunyan (Teatro Filodrammatici 2012);
due produzioni de La Baracca – Teatro Testoni di Bologna, Città (2012) e Vertigine (2013);
nel ruolo di Euridice in Orfeo ed Euridice di César Brie (spettacolo finalista Premio IN BOX 2014).
Giulia ha studiato canto lirico con Liliana Oliveri e canto popolare con Angelo Pugolotti.
Suona a livello base chitarra, pianoforte e fisarmonica.

giacomo ferraùGiacomo Ferraù
Attore

Comincia il suo percorso teatrale a Roma presso l’Accademia di recitazione “Cassiopea” con Tenerezza Fattore.
Continua il suo percorso con Elio Pandolfi , Ascanio Celestini , Marco Baliani, G.Vasilicò. Nel 2005 si Laurea in D.A.M.S. con 110e lode.
Nel 2007 si diploma all’Accademia dei Filodrammatici di Milano.
Si forma , tra gli altri con Emma Dante, Danio Manfredini, Serena Sinigaglia, Nikolaj Karpov, Peter Clough, Carmelo Rifici, Leo Muscato, Galin Stoev ,Cesar Brie.
Oltre che come assistente alla regia di C. Autelli e R. Trifirò, come regista, lavora principalmente per la propria compagnia, “Eco di fondo”, fondata con Giulia Viana nel 2009. Scrive e dirige gli spettacoli “ Te Remoto” finalista concorso nazionale Palermo Teatro Festival. e“Il più bel giorno della mia vita” finalista Upnea, Nudoecrudo teatro,Festival Suburbia, Festa del teatro di Milano e Premio Giovani Realtà del Teatro . Insieme a Giulia Viana scrive il testo “le rotaie della memoria” sulla lotta partigiana, testo con il quale Giulia vince il Premio A.N.P.I. 2004 , e ne cura la regia. Nel 2013 dirige lo spettacolo “Nato Ieri” , testo originale di Giulia Viana e G. Ferraù, Finalista Scenario Infanzia 2012 e Selezione Ufficiale Festival Segnali 2013.Nello Stesso anno , presso il Teatro Verdi di Milano, cura la regia dello spettacolo “Sogni” da W.Shakespeare , all’interno del progetto Re-existir 2014. L’associazione “Eco di fondo” è anche vincitrice del bando “Fetus” 2008 e bando Europeo “Schegge”2009 con lo spettacolo “I candidi”(liberamente inspirato al “Signore delle mosche di W. Golding). Nel 2010 vince il Primo Premio nazionale ed internazionale di regia“ Fantasio Piccoli” con Sogno di una notte di mezza Estate (in scena Giulia Viana ed Andrea Pinna). Come attore, tra i vari spettacoli , “La fattoria degli Animali”,regia di Bruno Fornasari(teatro Filodrammatici 2008), “Nothing but Music” , regia di S.Barbarino( teatro Franco Parenti 2008), “Le notti bianche”regia di F. Cavallo(teatro Filodrammatici 2010) , “Ciechi” di J. Saramago, regia di Tenerezza Fattore (Teatro Piccolo Eliseo ,Roma 2010). Nel 2012 viene vince il provino di Formazione professionale ERT diretto da Cesar Brie e successivamente debutta al teatro Elfo di Milano con lo spettacolo “Karamazov” regia di Cesar Brie, con il quale nei successivi due anni viaggia in tutta l’Argentina attraverso il Circuito Nacional Del Teatro ed in Buenos Aires Capital. Lo stesso anno, con i colleghi dello spettacolo fonda l’associazione Teatro Presente, con la direzione artistica di Cesar Brie. Le compagnie Teatro Presente ed Eco di Fondo co-producono nel 2014 lo spettacolo Orfeo ed Euridice, Finalisti Concorso Inbox 2014, regia di Cesar Brie, in scena Giulia Viana e Giacomo Ferraù. Per il cinema ha lavorato a Venezia con il regista Marco Rizzo nel lungometraggio “Amore liquido”, ed a Milano con il regista Sergio Fabio Ferrari nel lungometraggio “ L’ultimo Giorno d’inverno”, come protagonista (Finalista Festival internazionale di Salerno)


Marco D’Andrea
Light designer

Nato a Roma classe 1954, giovanissimo entra in teatro come tecnico luci, diventando presto capo elettricista per Compagnie e Festival internazionali, dal Teatro di Eduardo al Festival dei Due Mondi, dall’A.T.E.R al Rossini Opera Festival.
Da metà anni Ottanta firma le luci per Eduardo e Luca De Filippo, Maccarinelli, Vacis, Corli, Malosti, Baliani, Morganti, Sciaccaluga, Ezralow, Parsons e Pendelton, e per enti come A.T.E.R., T.R.T., C.R.T.
Dopo esperienze internazionali in televisione oltre che in teatro, affianca alla professione di light designer quella di direttore tecnico, per istituzioni teatrali e grandi eventi.

 

maria-paola-di-francesco
Maria Paola Di Francesco
Scenografa e costumista

Nata nel 1984 a Lanciano, si diploma in Scenografia e Costume per lo Spettacolo presso l’Accademia di Belle Arti di Brera a Milano. Parallelamente all’attività formativa collabora alla realizzazione di svariati spettacoli con la regia di Francesco Micheli e nel 2009 firma con Maya Angeli la scenografia per “Il Turco in Italia” del regista bergamasco, presso il Teatro Olimpico di Vicenza. Svolge in prosa ed in lirica attività come assistente alla scenografia di Maria Spazzi per la regia di Serena Sinigaglia (tra cui “La Cimice” di Vladimir Majakovskij, Piccolo Teatro di Milano, “Carmen” di G.Bizet presso Sferisterio di Macerata, “Tosca” di G.Puccini, Teatro la Fenice di Venezia) e collabora costantemente con la compagnia A.T.I.R., presso cui con un gruppo di artisti e maestranze dello spettacolo fonda Voli di Cartone Allestimenti. Dal 2009 è scenografa e costumista della compagnia Macelleria Ettore_Teatro al Kg, (“Checov #01”. “Stanza di Orlando – Viaggio nella testa di Virginia Woolf”. “NIP_not important person“. “EleKtrika, un’opera techno” composizione originale della cantautrice Chiarastella Calconi. “Senza trama e senza finale”- cantiere Checov), e collabora con diversi registi quali Claudio Autelli (“Romeo e Giulietta” di W.Shakespeare,coproduzione Fondazione Pontedera Teatro e Teatro Litta di Milano. “L’Insonne” liberamente tratto da “Ieri” di Agota Kristof, CRT Teatro dell’Arte di Milano. “L’inquilino” tratto da “L’inquilino del terzo piano di Roland Topor, LAB 121), Carmen Giordano (“Idiota-Un tradimentio di Fedor Dostoevskij”, con Enrico Campanati, produzione Teatro della Tosse di Genova. “Fragments” di M.Monroe con Mariangela D’Abbraccio), Omar Nedjari (“E tu Mimì che vuoi?” Teatro Strehler Milano, produzione As.Li.Co), Benedetto Sicca (“Il Silenzio dei cassetti” scritto e diretto da Benedetto Sicca, “Il giardino dei ciliegi” di A.Checov, Teatro Filodrammatici Milano. “La lotta d’Ercole con Acheloo” di Agostino Steffani, 40° edizione del Festival della Valle d’Itria. “The turn of the screw” di B.Britten, 78° Maggio Musicale Fiorentino. “Medea in Corinto” di S.Mayr, 41° edizione del Festival della Valle d’Itria. “Pigmalione” di G.B.Shaw, Teatro Stabile di Napoli ). Dal 2011 ad oggi firma l’allestimento scenografico per Farfavole tour, Poppins tour e Secondo Rubino tour, del cantautore Renzo Rubino, 3° classificato alla 64° edizione del Festival di Sanremo.